Cos’è il saturimetro e come si usa

Il saturimetro è sostanzialmente uno strumento che ci consente di effettuare la saturimetria, che è anche conosciuta come pulsossimetria o ossimetria. Questo strumento perciò ci consente di poter misurare il livello di saturazione dell’ossigeno nel sangue, ma non solo, riesce a fornirci anche il dato relativo alla frequenza cardiaca. Per questo motivo prende il nome di ossimetro o pulsossimetro e spesso viene utilizzato dagli atleti o dalle persone che hanno una serie di disturbi di vario tipo per tenere sotto controllo i valori.

Si tratta di sicuro di un dispositivo di tipo medico ma che negli ultimi anni è stato utilizzato via via sempre di più anche in casa perciò non lo troviamo esclusivamente solo in ambito ospedaliero o ambulatoriale. Questo dispositivo si compone essenzialmente di una sonda necessaria per la saturimetria, e che andrà messa a contatto con la persona. Questa sonda che nella maggior parte dei modelli ha la forma di una pinza. Si posiziona solitamente su un dito oppure sul lobo dell’orecchio. Anche ai neonati spesso viene effettuata questa misurazione, e in questo caso la pinza viene applicata al piede per non infastidire il bambino. Oltre alla sonda troviamo poi la parte necessaria alla rielaborazione dei dati che vengono raccolti, che ci fornisce il risultato finale su un display di tipo LCD ormai, di cui il saturimetro dispone. Con il passare degli anni, il plussossimetro è diventato di sicuro uno strumento decisamente più compatto. Dunque è possibile anche portarselo in borsa in tutta tranquillità, considerate le dimensioni ridotte e la facilità d’utilizzo immensa.

La saturazione dell’ossigeno nel sangue è qualcosa di importantissimo per chiunque, ma è innegabile che per alcune patologie o per alcune persone, conoscere questo valore è essenziale. Questa saturazione in termini tecnici è uno degli indici ematici che ci consente di individuare il livello di funzionalità respiratoria. Perciò se i valori del saturimetro rientrano nella norma, significa che la persona ha una funzione respiratoria idonea al suo organismo e quindi non ha alcuna carenza di ossigeno. Quando invece i livelli di saturazione di ossigeno nel sangue sono ovviamente al di sotto di quelli che vengono ritenuti nello standard, abbiamo una funzione respiratoria che non è sufficiente e non risponde in maniera adeguata alle esigenze dell’organismo dell’individuo. Se volete acquistare questo strumento perché ve lo ha consigliato il medico, o volete solo conoscere tutti i nuovi modelli che si trovano in commercio cliccate su questo link https://sceltasaturimetro.it/

Articolo creato 10

Articoli correlati

Inizia a scrivere il termine ricerca qua sopra e premi invio per iniziare la ricerca. Premi ESC per annullare.

Torna in alto